Erbacce ovunque, proteste in Comune. E la nonnina impugna la falce
di Marco Corazza

Erbacce ovunque, proteste in Comune. E la nonnina impugna la falce

Sui social spopolano le foto dell'incuria tra le erbacce di San Michele al Tagliamento (Venezia): pronta la risposta di una nonnina che armata di falce si è messa all'opera. A cercare di tamponare le lamentele ci pensa il consigliere di maggioranza Pier Mario Fantin che raccoglie il tutto per spingere, all'indomani, le aziende che hanno vinto l'appalto ad intervenire. Di recente anche l'opposizione ha incalzato la Giunta sul problema del verde, se non altro per gli appalti che sono stati vinti da aziende del sud Italia. Intanto, mai come ora, l'entroterra e il litorale "parlano" la stessa lingua di fatto condividendo il problema di erbacce alte e incuria.

Da Villanova della Cartera a Bibione Pineda ovunque ci si lamenta, ma c'è chi trovandosi davanti all'erba alta ha deciso di fare da se. È il caso di una nonna ultraottantenne che, armata di "falsin", si è messa all'opera con tanto di fazzoletto in testa e carrettino al seguito come si faceva un tempo. Ma si sa che i tempi sono cambiati, tanto che c'è chi ha già chiesto se la signora sia autorizzata allo sfascio del verde pubblico. Chissà se poi quell'erba verrà smaltita per farne compost. Non è escluso che la nonnina abbia a casa qualche coniglietto da sfamare.

Venerdì 14 Giugno 2019, 21:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA