Samira, ne denunciano la scomparsa dopo 17 anni. Il marito choc a Chi l'ha Visto: «Non mi posso impiccare pure io»
di Silvia Natella

Samira, ne denunciano la scomparsa dopo 17 anni. Il marito choc a Chi l'ha Visto: «Non mi posso impiccare pure io»

Samira è una persona di cui si sono perse le tracce come tante altre, ma la sua storia ha dell'incredibile perché il caso è stato denunciato 17 anni dopo la sua scomparsa. La donna di origini marocchine, all'epoca 32enne, sarebbe stata vista dal marito Salvatore l'ultima volta nel 2002, nella loro casa di Settimo Torinese.

Alessio Vinci morto sotto una gru, una testimone a Chi l'ha Visto: «Diceva di aver vinto 300mila euro e di dover incontrare qualcuno»

A denunciarne la scomparsa ci hanno pensato i parenti marocchini, che avevano lanciato l'allarme già nel 2004, ma erano rimasti inascoltati. L'inviato di Chi l'ha Visto? ha intervistato il marito alla finestra della sua abitazione, ma è stato cacciato in malo modo quando ha espresso il desiderio di vedere cosa c'era in cantina.


L'uomo, che oggi si dichiara convinto che si trattò di allontanamento volontario, non ha mai presentato denuncia di scomparsa, ma ha pronunciato una frase sospetta ai microfoni della trasmissione di Rai Tre. «Che posso fare, mi devo impiccare pure io?», ha detto lasciando intendere che la donna sia morta impiccata. Poi davanti alla perplessità dell'inviato ha cambiato discorso e spiegato che lei aveva conosciuto delle persone su un pullman e si era fatta influenzare. 

Salvatore, di vent'anni più anziano, aveva portato Samira dal Marocco a casa sua. Ai familiari la donna raccontava di non stare bene con lui. «Mi tratta male. Mi dà da mangiare roba scaduta e mi fa dormire senza coperta», scriveva. Sembra, inoltre, che in un'occasione sia stata presa al collo fino allo svenimento e in un altro giorno minacciata con la pistola. 





 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 7 Marzo 2019, 00:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA