Saman Abbas, il cugino si difende: «Non c'entro con la sua scomparsa». Poi non risponde al gip

Saman Abbas, il cugino si difende: «Non c'entro con la sua scomparsa». Poi non risponde al gip

Il cugino di Saman Abbas si difende e si dice estraneo alla sua scomparsa. Ikram Ijaz, cugino della ragazza di origini pakistane scomparsa ormai da settimane e di cui si sospetta l'omicidio, si è detto estraneo alla sua sparizione, ha spiegato l'avvocato Domenico Noris Bucchi al termine dell'interrogatorio di garanzia, nel quale il pachistano si è avvalso della facoltà di non rispondere, ma ha fatto alcune dichiarazioni spontanee.

 

Saman, le ultime immagini prima di scomparire: sta andando con il fratello verso il casolare dello zio

 

 

 

«Ha dichiarato di non aver nulla a che vedere con la sparizione della ragazza. Ha manifestato l'intenzione di rendere dichiarazioni più approfondite al pm nei prossimi giorni», dopo un ulteriore confronto con i suoi difensori, ha detto l'avvocato. «Ha difficoltà a parlare l'italiano, ogni incontro deve essere supportato dall'interprete. Abbiamo bisogno di un pò più di tempo» per approfondire. Bucchi difende Ijaz con il collega Luigi Scarcella.

 

Saman Abbas

 

Ikram Ijaz, cugino di Saman, è stato arrestato in Francia e consegnato all'Italia, con l'accusa del concorso nell'omicidio della della ragazza. «Ha manifestato la volontà di spiegare i propri movimenti, sia in relazione ai giorni di cui si tratta che al suo allontanamento dal territorio nazionale», ha detto ancora il difensore al termine dell'interrogatorio.

 

Il cugino di Saman fermato dai poliziotti francesi

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 12 Giugno 2021, 13:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA