Saman Abbas, l'autopsia: «Indagini anche sui vestiti, a caccia di tracce di chi l'ha uccisa»

Il test del Dna scioglierà ogni dubbio sull'identità del cadavere, ma l'autopsia servirà anche per raccogliere nuovi indizi sull'omicidio e chi sono stati gli assassini di Saman Abbas

Saman Abbas, l'autopsia: «Indagini anche sui vestiti, a caccia di tracce di chi l'ha uccisa»

Dopo il ritrovamento del corpo, il caso di Saman Abbas entra nel vivo. Sul cadavere della 18enne di origini pakistane, residente a Novellara e uccisa dopo aver rifiutato il matrimonio combinato voluto dai parenti, è in corso l'autopsia. Una procedura che andrà a togliere qualsiasi dubbio sull'identità del corpo ritrovato e che potrebbe fornire dettagli utili sugli assassini

Leggi anche > Saman Abbas, salta l'udienza per il padre arrestato in Pakistan: «Manca il giudice». Cosa è successo

Il Dna e le tracce sui vestiti

 

Il Dna potrà confermare l'identità del cadavere rinvenuto nei pressi del casolare abbandonato poco lontano dall'abitazione della famiglia Abbas. Stando a quanto ricostruito, la salma rinvenuta dai Ris sarebbe in buone condizioni e avrebbe indosso vestiti uguali a quelli che Saman aveva nel momento della scomparsa. L'autopsia avrebbe dovuto iniziare alle 12:00 di oggi, venerdì 9 dicembre, ma è stata rimandata per alcune formalità burocratiche. Gli accertamenti saranno svolti alla presenza dell'anatomopatologa Cristina Cattaneo, che ha lavorato anche ai casi di Yara Gambirasio e Stefano Cucchi, e l'archeologo forense Dominic Salsarola. Con loro anche gli avvocati degli imputati, delle parti civili e dei consulenti da loro nominati.

«L'esito in serata»

All'autopsia del corpo sarà presente anche il legale dell'associazione Penelope Italia, Barbara Iannuccelli, che si occupa persone scomparse e che si è costituita parte civile nel processo che prenderà il via nel 2023. Secondo quanto dichiarato dal legale a Fanpage, gli accertamenti autoptici potrebbero andare avanti per alcune ore, per poi concludersi nella tarda serata di oggi. «Il cadavere - ha spiegato Iannuccelli - sarà ispezionato prima esternamente, con l'analisi anche dei vestiti indossati rispetto a quelli ripresi dalle telecamere che hanno immortalato Saman prima della scomparsa. Poi ci sarà anche l'autopsia per ricostruire dinamiche e tempi dell'occultamento della salma, l'epoca della morte e le modalità». Operazioni che potrebbero essere una vera e propria svolta nel caso Saman Abbas, in attesa che anche la madre della 18enne venga arrestata in Pakistan.


Ultimo aggiornamento: Sabato 10 Dicembre 2022, 09:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA