Covid sulla nave ma i migranti sbarcano lo stesso. Smacco a De Luca

Covid sulla nave ma i migranti sbarcano lo stesso. Smacco a De Luca

di Greta Posca

La nave umanitaria Ocean Viking ha attraccato al porto di Salerno con a bordo 387 naufraghi - soccorsi una settimana fa in cinque diverse operazioni nel Mediterraneo centrale - e un focolaio di Covid. Dai controlli in porto 50 migranti sono risultati positivi: 36 uomini maggiorenni, 11 minori e 3 donne. Una notizia che ha messo in allarme sia il Comune di Salerno che il governatore campano Vincenzo De Luca.

Precipita per 100 metri e muore insieme al suo cane: il dramma di Matteo, studente-pastore di 25 anni

Mentre dalla nave cominciavano a far scendere i minorenni - 152 tra ragazzi e ragazze, oltre a 9 bimbi sotto i 5 anni - De Luca ha tentato di bloccare l’operazione. «Si ritiene indispensabile il blocco degli sbarchi e lo stato di quarantena a bordo per tutti gli occupanti della nave in attesa della verifica puntuale della situazione sanitaria» ha avvertito il governatore. Ma l’opposizione del presidente della Regione è caduta nel vuoto: lo sbarco di tutti i migranti è stato completato rapidamente, sotto la supervisione del prefetto di Salerno Francesco Russo, e il questore Giancarlo Conticchio. Dopo il foto-segnalamento i migranti sono stati trasferiti con pullmini nella sede della Protezione Civile, da dove poi verranno smistati in altri centri. «Assistiamo con sgomento all’ennesima dimostrazione di come le istanze dei territori vengano ignorate da chi guida il Viminale - è la nota di alcuni consielgieri della Lega Campania - dal 25 settembre la musica cambierà».


Ultimo aggiornamento: Martedì 2 Agosto 2022, 08:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA