Ryanair cancella il volo, 54 ragazzini bergamaschi bloccati in Inghilterra dopo la vacanza studio FOTO

Ryanair cancella il volo, 54 ragazzini bergamaschi bloccati in Inghilterra dopo la vacanza studio FOTO

Decine di giovani, tra cui 54 ragazzi bergamaschi tra i 13 e i 17 anni, che si trovavano in vacanza studio a Greenwich, sono bloccati in Gran Bretagna dopo che Ryanair ha cancellato l'aereo che domenica prossima, dall'aeroporto londinese di Stansted, doveva riportarli a Orio al Serio: non ci sono infatti altri voli su cui trasportarli tutti insieme. Essendo minorenni infatti, i ragazzi devono obbligatoriamente viaggiare con i 4 accompagnatori che sono con loro, e l'allarme è arrivato dopo che è emerso che non c'erano a disposizione voli su cui imbarcare tutti insieme.

 

«Non ci hanno offerto nessun tipo di riposizionamento» spiega Betty dell'agenzia viaggi Messico e Nuvole, dove lavorano anche le mamme di due dei ragazzini, e dove stanno cercando febbrilmente una soluzione. «Abbiamo chiesto a Ita di darci una mano perché i prezzi sono altissimi» racconta. Si parla di 400 euro. «Stamattina siamo andate in aeroporto per parlare con Ryanair ma ci hanno risposto che se non c'è posto non sanno cosa fare, possono darci il rimborso del biglietto», aggiunge. Un rimborso che però non aiuta a riportare a casa i ragazzi «che tassativamente domenica dovranno lasciare il college dove si trovano perché le stanze sono già state prenotate da altri. Oggi - aggiunge - hanno iniziato a telefonarci i genitori che sono preoccupati. Stiamo cercando una soluzione e resteremo qui a oltranza se non risolviamo».

Ryanair: «Li aiuteremo a tornare dalle famiglie»

Dopo che l'allarme ha fatto il giro dei media, Ryanair ha spiegato che è in contatto con il gruppo di ragazzini bergamaschi «per aiutarli e facilitare il loro rientro a casa dalle famiglie». Ryanair sottolinea che la cancellazione è dovuta agli scioperi del controllo del traffico aereo italiano (Enav) che sono «sono del tutto al di fuori del controllo di Ryanair». Domenica la compagnia è stata «costretta a cancellare un numero limitato di voli tra le 14 e le 18» per lo sciopero Enav.

«Poiché l'ENAV gestisce lo spazio aereo italiano - ha aggiunto-, un numero limitato di voli che dipendono da aeromobili che devono attraversare tale spazio aereo sono stati cancellati generando quindi le successive cancellazioni dei voli, tra cui il volo da Londra Stansted a Milano Bergamo (17 luglio) con il quale oltre 40 studenti adolescenti dovevano tornare a casa». Ryanair «si scusa sinceramente con questi ragazzi e ragazze la cui gita scolastica è stata ingiustamente interrotta da scioperi ENAV in Italia, che sono del tutto al di fuori del controllo di Ryanair. Ryanair è in contatto con il gruppo per aiutarli e facilitare il loro rientro a casa dalle famiglie».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 14 Luglio 2022, 17:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA