Ristori in arrivo per discoteche, cinema e sport. La sottosegretaria Sartore: «Aiuti a forfait per tre mesi»

Ristori in arrivo per discoteche, cinema e sport. La sottosegretaria Sartore: «Aiuti a forfait per tre mesi»

Ristori in arrivo per i settori chiusi dagli ultimi provvedimenti anti Covid del governo, e quindi discoteche, cinema e settore spettacolo. Lo dice la sottosegretaria all'Economia Alessandra Sartore, che in un'intervista al quotidiano Il Messaggero annuncia che nel prossimo decreto legge sono previsti ristori, per «sale da ballo, discoteche, ma anche sport e cinema e più in generale il settore spettacolo che hanno avuto una riduzione significativa di entrate».

 

Il bollettino Covid non cambia (almeno per ora). Sileri: «Picco passato, ora decrescita»

 

Quanto alle risorse, «c'è uno spazio certo di un miliardo, al netto della questione caro-bollette. Ma credo che alla fine sarà di più». Un intervento per i primi tre mesi dell'anno, con aiuti a fondo perduto e a forfait, spiega la sottosegretaria all'Economia. «Saranno riprodotte esattamente le procedure e le modalità già ormai oleate. Dobbiamo intervenire - afferma- per i primi tre mesi dell'anno. Gli aiuti saranno a fondo perduto e a forfait, erogati direttamente dagli organismi competenti».

 

Green pass nei negozi, ecco dov'è obbligatorio: dal tabaccaio al benzinaio, la lista completa

 

Sartore aggiunge che un sostegno sarà garantito anche al turismo. «Ci saranno misure di sostegno. Già con l'ultima manovra è stato stanziato un fondo di 150 milioni da destinare soprattutto alle strutture turistiche» afferma. Quante risorse ci saranno a disposizione per i ristori? «Siamo dentro le compatibilità del bilancio 2022» spiega Sartore indicando che «c'è uno spazio certo di un miliardo, al netto della questione del caro-bollette. Ma credo che alla fine sarà di più. Le esigenze sono cresciute».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Gennaio 2022, 15:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA