Rissa alla festa di fine anno scolastico, papà tira fuori un taglierino: caos e denunce, un ferito

Rissa alla festa di fine anno scolastico, papà tira fuori un taglierino: caos e denunce, un ferito

Alla festa di fine anno scolastico scoppia una lite tra parenti degli studenti, con tanto di denuncia, e spunta anche un cutter (un taglierino, per intenderci): è successo sabato pomeriggio in provincia di Reggio Emilia, a Correggio, dove la festa è degenerata in una lite violenta tra il papà di una ragazzina da una parte e la madre e lo zio di un compagno di scuola dall'altra. Sono intervenuti i carabinieri, che hanno denunciato il papà della ragazza, un 40enne.

Morti carbonizzati in auto, Domenico e Maria erano soli: «Forse omicidio-suicidio»

L'uomo sarebbe intervenuto durante una lite tra la figlia e un compagno di scuola, richiamando in modo deciso quest'ultimo: discussione che avrebbe mandato su tutte le furie la madre e lo zio del ragazzino, intervenuti a loro volta. Partito il diverbio, il 40enne avrebbe così tirato fuori il cutter per minacciarli: dopo aver visto la scena un altro genitore, un 47enne, è intervenuto per sedare la lite ed è rimasto ferito al gomito destro (ricevendo una prognosi di 10 giorni). A quel punto i presenti hanno chiamato il 112.

Nel frattempo l'uomo col cutter si era allontanato ma i militari l'hanno rintracciato lungo la strada di casa: il taglierino non è però stato rinvenuto. L'indagato ha ammesso la lite, ma ha negato di aver estratto l'arma da taglio, ma due penne a inchiostro che aveva con sé. Le penne sono state sequestrate, tuttavia, secondo i testimoni, non sarebbero state quelle ad essere usate durante la lite, bensì proprio il cutter, di cui il 40enne potrebbe essersi liberato dopo essere andato via dalla festa.

Martedì 18 Giugno 2019, 13:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA