Revenge porn a una ragazzina 14enne. Ai genitori: «Datemi 5mila euro o mando le sue foto in giro»

Revenge porn a una ragazzina 14enne. Ai genitori: «Datemi 5mila euro o mando le sue foto in giro»

Un orribile caso di revenge porn ai danni di una ragazzina di appena 14 anni. Accade a Brescia dove un 21enne di origini egiziane è stato arrestato dalla polizia, accusato di estorsione nei confronti dei genitori della ragazza adolescente, di cui minacciava di divulgare foto intime. Come ha comunicato la questura del capoluogo, l'indagine è partita dalla denuncia dei genitori stessi, costretti a pagare ben 1.200 euro in contanti per impedire la divulgazione delle foto della figlia che il giovane, in un breve periodo di frequentazione con la ragazza, era riuscito a ottenere.

 

Leggi anche > Letizia Moratti choc: ripartire i vaccini in base al Pil delle regioni

 

Il ragazzo, in cambio della distruzione delle fotografie, avrebbe anche chiesto all'adolescente di compiere atti sessuali. Dopo aver pagato quanto richiesto, l'estorsione era proseguita con l'ulteriore richiesta di 5.000 euro. I genitori, esasperati, hanno allora chiesto aiuto alla Polizia Postale di Brescia, e concordate le modalità con cui chiedere l'appuntamento per l'effettuazione dello scambio, è scattata l'operazione di arresto in flagranza. Nel corso della perquisizione personale è stato sequestrato anche lo smartphone in uso al ragazzo, nel quale è stata rivenuta la presenza di diverse immagini di natura pedopornografica


Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Gennaio 2021, 17:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA