Matteo Renzi alla Cnn: «Meloni al governo? Non è un pericolo per la democrazia»

«In Italia - afferma il leader di Italia Viva - cambiamo il presidente del Consiglio quasi ogni anno, sfortunatamente. Abbiamo bisogno di cambiare le regole per garantire stabilità»

Renzi alla Cnn: «Meloni al governo? Non è un pericolo per la democrazia»

«Io sono contro Giorgia Meloni, non sono il suo miglior amico. Siamo cresciuti insieme in politica ma eravamo, siamo e saremo sempre rivali. Al tempo stesso non credo sia un pericolo per la democrazia italiana». Matteo Renzi parla il giorno dopo le elezioni da Tokyo alla Cnn, la stessa emittente che aveva definito la leader di FdI la potenziale premier «più a destra in Italia dai tempi di Mussolini». 

Renzi alla Cnn: «Meloni? Eterna rivale ma nessun pericolo per la democrazia»

Il leader di Italia Viva, in Giappone per il funerale dell'ex premier Abe Shinzo, rassicura i media internazionali sulla tenuta democratica in Italia: «Lei è una mia rivale e io sono un suo rivale, continueremo a combatterci a vicenda ma l'idea che ora ci sia un rischio fascista in Italia è senza dubbio una fake news». 

Meloni, dopo le elezioni in palestra con il personal trainer Fabrizio Iacorossi: ha allenato anche Totti e Ilary

«In Italia - afferma Renzi - cambiamo il presidente del Consiglio quasi ogni anno, sfortunatamente. Abbiamo bisogno di cambiare le regole per garantire stabilità». «Ha vinto le elezioni, in particolare perché il populismo molte volte ha vinto in Italia. Ha una coalizione di maggioranza e penso che il prossimo mese diventerà il nuovo presidente del Consiglio, ma non penso che ci sia un rischio per l'alleanza occidentale, per la democrazia, per nulla».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 26 Settembre 2022, 19:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA