Coprifuoco, da domani slitta di un'ora in zona gialla. Via le limitazioni orarie in sette regioni: le nuove zone bianche

Video

Coprifuoco: da domani, 7 giugno 2021, tutta Italia vedrà un allentamento delle restrizioni. Nelle regioni in zona gialla si potrà rimanere fuori un'ora in più, fino a mezzanotte, mentre in sette regioni in zona bianca viene abolito.

 

Leggi anche > Roma, coprifuoco alle 24 da lunedì. I ristoratori: «Incremento del fatturato di 3.5 milioni al giorno»

 

Con il miglioramento della situazione epidemiologica, da domani tutta Italia vedrà un ulteriore allentamento. Nelle regioni in zona gialla (Piemonte, Lombardia, Valle d'Aosta, Emilia-Romagna, Marche, Toscana, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia più le province autonome di Trento e Bolzano) il coprifuoco viene spostato di un'ora, dalle 23 a mezzanotte. Nelle regioni in zona bianca (da domani a Sardegna, Molise e Friuli-Venezia Giulia si aggiungeranno Veneto, Liguria, Umbria e Abruzzo) il coprifuoco sarà di fatto abolito, con due settimane di anticipo rispetto alla data del 21 giugno, quando la limitazione oraria salterà in tutto il territorio nazionale.

 

Sia per i locali pubblici al chiuso, che per le visite a parenti e amici, resterà in vigore il limite massimo di sei persone (salvo conviventi, più eventuali familiari minorenni o disabili a carico). Nessun limite invece per i tavoli all'aperto, sia in zona bianca che in quella gialla.

 

Tra le riaperture, ripartono parchi divertimento, parchi tematici e acquatici, sale giochi e sale bingo, fiere e sagre, centri termali e centri benessere, palazzetti dello sport al chiuso (limite massimo del 25% della capienza). Via libera a cerimonie come matrimoni, unioni civili, battesimi e comunioni, ma rispettando il green pass (almeno due settimane dalla prima dose di vaccino, avvenuta guarigione negli ultimi sei mesi o tampone negativo da effettuare non oltre le 48 ore precedenti).


Ultimo aggiornamento: Lunedì 7 Giugno 2021, 09:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA