​Rc Auto familiare è tutto da rifare: vale solo per il primo rinnovo

Rc Auto familiare è tutto da rifare: vale solo per il primo rinnovo

Rischio aumenti per la Rc auto, nonostante l'assicurazione familiare prevista dal decreto fiscale. La norma che prevede l'estensione della classe più favorevole a tutti i veicoli assicurati in famiglia ha fatto molto discutere e sollevato l'allarme delle compagnie di assicurazione. «La presunta rivoluzione nella Rc auto, in realtà è una vittoria di Pirro - ha avvertito Umberto Guidoni, responsabile direzione business di Ania - Tendenzialmente noi pensiamo che tutti pagheranno un po' di più. Noi riteniamo che una misura del genere abbia un impatto sociale negativo».
Insomma il rischio è un aumento generalizzato dei premi. Percià la maggioranza di governo ha previsto che l'adeguamento scatterà solo al momento del rinnovo della polizza ma, secondo Ania, i prezzi sono comunque destinati ad aumentare. Resta poi lo slittamento da luglio a settembre della scadenza del 730, ma non ci sarà l'allargamento della platea dei contribuenti che possono presentarlo.
Al Senato, intanto, la Legge di Bilancio potrebbe arrivare in aula all'inizio della prossima settimana e il governo metterà la fiducia. Ma con l'ennesima marcia indietro il governo ha presentato un maxi emendamento che rivede le misure più discusse come quella sulla plastic tax e sulle auto aziendali. La plastic tax viene dimezzata e si escludono dall'imposta i prodotti che contengono plastica riciclata, oltre a quella compostabile. L'imposta è fissata a 50 centesimi al chilo (da 1 euro) e si escludono anche tutti i dispositivi medici e i contenitori di medicinali, non solo le siringhe come previsto nel testo base. Gli incassi vengono ridotti così di 767 milioni nel 2020. Si allenta anche la stretta sulle auto aziendali fino quasi ad azzerare le entrate previste. Infine viene aumentata del 3% per tre anni l'Ires sul reddito netto dei concessionari pubblici e le maggiori risorse verranno destinate a migliorare la rete dei trasporti e a contrastare fenomeni di degrado sociale. (A.Sev.)
riproduzione riservata ®
Ultimo aggiornamento: Giovedì 5 Dicembre 2019, 08:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA