Ragazza di 20 anni mette al tappeto il violentatore con un pugno

Ravenna, ragazza di 20 anni mette al tappeto il violentatore con un pugno

Un violentatore notturno in cerca di vittime. Un episodio già sentito ma, stavolta, con un finale diverso. L'uomo, apparentemente sui 40 anni, avvrebbe addescato una giovane italo-inglese che, appena ha avverito il molestatore avvicinarsi, l'ha colpito con un pugno mettendolo ko. Il fatto è avvenuto domenica scorsa intorno alle 3 di notte su Viale Colombo, tra Marina e Punta, Ravenna.

 

Calabria, aveva un bunker sotto la sua camera da letto. Denunciato il proprietario e sotto sequestro l'abitazione

 

La ragazza, residente in un centro dell'Appennino tosco-romagnolo, con addestramento militare, ha cercato istintivamente di dileguarsi dall'uomo che avrebbe cercato di farla salire in macchina e rapirla. 

Al momento, non si sa dove sia l'uomo. All'indomani, la ragazza ha subito sporto denuncia presso il comando della Polizia locale di Ravenna e, seguendo le caratteristiche descritte dalla giovane sull'uomo (carnagione olivastra, età apparente e altezza tra il metro settanta e gli ottanta centimetri)  è partita l'indagine, coordinata dal Pm Cristina D'Aniello.

 

La ragazza stava pedalando su una bicicletta per tornare a casa della sua amica che la ospitava per le vacanze, quando è stata affiancata da un'auto di colore scura. Inizialmente non ha notato l'uomo, ma dopo ha avvertito la sua presenza e ha subito lasciato la pista ciclabile per farsi superare dall'auto che, invece le ha sbarrato la strada. Secondo quanto racconta la ragazza, l'uomo l'avrebbe afferrata con fare aggressivo e palpeggiata. A quel punto, la vittima l'ha colpito con un pugno mettendolo al tappeto.

 

Due episodi simili si erano già verificati a Marina e Faenza con altri due molestatori, un 58enne e un 28enne.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Luglio 2021, 14:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA