Rapina un negozio minacciando il titolare con una siringa, poi scatta l'inseguimento con i carabinieri: arrestato

Rapina un negozio minacciando il titolare con una siringa, poi scatta l'inseguimento con i carabinieri: arrestato

Prima ha rapinato un negozio, minacciando il titolare con una siringa. Poi è fuggito e non si è fermato all'alt dei carabinieri, ingaggiando un inseguimento con i militari. Alla fine, è stato arrestato dopo essersi schiantato contro un'altra auto.

 

Leggi anche > Uccide la moglie col fucile da caccia e si spara, è gravissimo

 

È accaduto oggi a Bisceglie (Bari): l'uomo, entrato in un negozio di ottica, si è fatto consegnare 200 euro, minacciando il titolare con una siringa. Poi è fuggito a bordo di un'auto. Quando si è fermato al semaforo, però, è stato affiancato dai carabinieri che gli hanno intimato di fermarsi. L'uomo, un 43enne, ha invece accelerato ingaggiando un pericoloso inseguimento finito contro un'altra auto.

 

Dopo l'incidente, che non ha provocato feriti, i carabinieri sono riusciti ad arrestarlo e a portarlo nel carcere di Trani per rapina aggravata, resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione. Il rapinatore aveva con sé anche due dosi di cocaina e nell'auto, risultata rubata, sono state trovate altre siringhe, di cui una intrisa di sangue.


Ultimo aggiornamento: Sabato 21 Agosto 2021, 23:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA