Ragazza di 15 anni denuncia: «Stuprata in bagno da due giovani». L'orrore durante la movida

Ragazza di 15 anni denuncia: «Stuprata in bagno da due giovani». L'orrore durante la movida

Una ragazza di 15 anni ha denunciato alla polizia di essere stata violentata da due ragazzi, sabato scorso, presso uno stabilimento balneare vicino al porto di Marina di Grosseto. La 15enne sarebbe stata stuprata, secondo il suo racconto, da due giovani mentre un terzo avrebbe fatto da palo tenendo sbarrata la porta del bagno affinché lei non scappasse fuori. La ragazza è tornata a casa senza dire nulla subito. Poi, dopo due giorni, non ha retto il peso e ne ha parlato coi genitori, confidandosi. Quindi il padre è andato dalla polizia per denunciare la vicenda e chiedendo rapidi e severi accertamenti.

Leggi anche > Gemellini uccisi, esami tossicologici per capire se il papà li aveva narcotizzati

Le indagini della squadra mobile sono in pieno corso. Gli aggressori sarebbero minorenni anche loro, di poco più grandi di età della loro vittima. Sono tutti della zona di Grosseto. La ragazza li avrebbe riconosciuti e, anche tramite il padre, avrebbe dato indicazioni alla polizia per rintracciarli. Secondo quanto emerge, la squadra mobile di Grosseto potrebbe averli già individuati tutti. Appena possibile gli investigatori e il pubblico ministero potrebbero interrogarli.

Leggi anche > Vittorio Feltri e le frasi choc contro i meridionali, Mediaset condannata

Secondo il racconto della 15enne, la violenza nei suoi confronti sarebbe stata perpetrata dai tre dopo averla avvicinata nella passeggiata serale, molto affollata in estate a Marina. L'avrebbero incontrata mentre era con delle amiche, vicino al porto. È una parte di Marina di Grosseto che è meta di ritrovo della movida giovanile nella località turistica. Un punto molto frequentato dai giovanissimi da cui, però, arrivano alle autorità anche segnalazioni di episodi controversi come liti, risse tra gruppi avversi, scatenate sopratutto dall'ubriachezza, dallo 'sballo'.

Riguardo alla specifica vicenda della 15enne, risulta che era uscita col suo gruppo di amiche per passeggiare fino a fermarsi presso uno stabilimento balneare. È qui, secondo ricostruzioni, che avrebbe incontrato i suoi aggressori, i quali l'avrebbero obbligata ad andare nel bagno del locale dove ci sarebbe stata la violenza sessuale. Sempre secondo ricostruzioni investigative, risulta che dei tre aggressori uno faceva da palo e si occupava di tenere bloccata la porta del bagno, mentre gli altri due abusavano di lei. Nessuno nel locale si sarebbe accorto di quanto accadeva. La polizia cerca 'a tappeto' testimoni. Saranno sentite anche le amiche che erano con la 15enne, ma che poi per qualche motivo sono rimaste a una certa distanza. Le indagini sono concentrate nel ricostruire la serata e a dare riscontri al racconto della ragazza. 

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 1 Luglio 2020, 20:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA