Aifa, via libera alla quarta dose di vaccino anti covid per gli immunodepressi

Covid, via libera dell'Aifa alla quarta dose vaccino: ecco a quali soggetti

Via libera dalla Commissione tecnico scientifica (Cts) dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) - secondo quanto apprende l'ANSA - alla quarta dose del vaccino anti-Covid per i soggetti gravemente immunodepressi.

La Cts di Aifa si è riunita ieri ed ha espresso parere favorevole inviato al ministero della Salute. Tecnicamente non si tratta di una 4a dose bensì della dose booster a conclusione del ciclo primario vaccinale composto da 2 dosi e 1 dose aggiuntiva. La '4à dose verrà somministrata con vaccini a mRna. I tempi della somministrazione sono i medesimi della dose booster per la popolazione generale.

IL PARERE DEGLI ESPERTI

«Sì a una quarta dose di vaccino anti-Covid alle persone immunodepresse», per le quali si tratterà tecnicamente di un booster successivo al ciclo primario di due dosi più una dose addizionale. Quanto a un 'booster del booster' per tutti, «in questo momento non è praticabile in termini di accettazione e di organizzazione», oltre che non supportata da evidenze sufficienti, come più volte ribadito dall'Agenzia europea del farmaco Ema. Così il virologo Fabrizio Pregliasco, docente all'università Statale di Milano, commenta all'Adnkronos Salute il via libera della Commissione tecnico scientifica Aifa a un richiamo per i pazienti gravemente immunocompromessi. Ma se oggi per la popolazione generale la quarta dose non è una prospettiva realistica, l'esperto ripete che «una probabile periodicità della vaccinazione contro Covid-19 è un destino, almeno quando saranno disponibili nel prossimo futuro prodotti aggiornati» alle nuove varianti circolanti del coronavirus Sars-CoV-2. Quella che probabilmente faremo tutti non sarà dunque una quarta dose, bensì la prima di un nuovo vaccino? «Lo shift - conferma Pregliasco - sarà verso un approccio vaccinale come quello che per abbiamo per l'influenza, basato sulla raccomandazione» rivolta in particolare alle categorie a maggior rischio.

Walter Ricciardi, consigliere del ministero della Salute Roberto Speranza, esprime un giudizio positivo sul via libera della Commissione tecnico scientifica dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa alla quarta dose di vaccino anti-Covid per i pazienti gravemente immunodepressi, che abbiano completato il ciclo primario di immunizzazione - composto per questa categoria da due dosi più quella addizionale - ricordando all'Adnkronos Salute di «aver ampiamente anticipato» questa ipotesi «dopo la positiva esperienza di Israele».


Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Febbraio 2022, 17:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA