Putin ordina l'allerta del sistema difensivo nucleare russo. Il Pentagono: «Possiamo difendere noi e gli alleati»

Il leader russo: "Alti funzionari di grandi nazioni Nato si abbandonano a dichiarazioni aggressive sul nostro Paese"

Putin ordina l'allerta del sistema difensivo nucleare russo. Il Pentagono: «Possiamo difendere noi e gli alleati»

Le sanzioni che sta adottando l'Occidente nell'ambito della crisi ucraina sono «illegittime». Lo dice Vladimir Putin citato dall'agenzia russa Tass. Lo stesso Putin ha ordinato alle Forze armate di mettere in stato di massima allerta le forze di deterrenza nucleare, dopo «le dichiarazioni aggressive» da parte della Nato. Lo scrive l'agenzia di stampa russa Sputnik.

Ucraina, il governo lancia un sito con le foto dei soldati russi prigionieri o deceduti. Le accuse di propaganda

«Alti funzionari di grandi nazioni Nato si abbandonano a dichiarazioni aggressive sul nostro Paese - ha attaccato Putin - Per questo ho ordinato al ministro della Difesa ed al capo di Stato maggiore di mettere le forze di deterrenza dell'Esercito russo in regime speciale di servizio da combattimento».

La risposta del Pentagono

«Restiamo fiduciosi nella nostra capacità di difendere noi stessi, i nostri alleati e i nostri partner». Lo ha dichiarato un funzionario del Pentagono, commentando l'ordine dato dal presidente Vladimir Putin alle Forze armate di mettere in stato di massima allerta le forze di deterrenza nucleare. Gli Usa, ha aggiunto il funzionario - citato dai media americani - stanno provando a capire cosa significa in «termini tangibili» l'annuncio del leader russo. Gli Stati Uniti, inoltre, stanno cercando di capire quello che l'annuncio di Putin sul nucleare significa in «termini tangibili», spiega un funzionario del Pentagono, precisando che le forze di difesa ucraina stanno usando tattiche «creative» per ostacolare l'invasione russa. 

E quella di Boris Johnson

Boris Johnson ha liquidato oggi come un elemento «di distrazione» l'annuncio con cui il presidente russo Vladimir Putin ha formalizzato la messa in stato di allerta del deterrente nucleare di Mosca. Il premier britannico, all'uscita dal una chiesa ucraina di Londra, ha definito l'iniziativa di Putin come un tentativo di deviare l'attenzione generale dalle difficoltà di un'avanzata in Ucraina che incontra «più resistenza di quanto il Cremlino avesse scommesso». 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 28 Febbraio 2022, 13:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA