Trento, punto da uno sciame di vespe, l'ex portiere Gunther Mair in shock anafilattico

Trento, punto da uno sciame di vespe, l'ex portiere Gunther Mair in shock anafilattico

Grande apprensione per la salute di Gunther Mair, ex portiere negli anni '80 e '90 e oggi allenatore delle giovanili del Levico Terme, portato in ospedale a causa di uno shock anafilattico causato dalla puntura di alcune vespe. Mair stava tranquillamente passeggiando con la mogliee la cognata tra i boschi di Pinè, un comune in provincia di Trento, quando ieri pomeriggio uno sciame lo ha attaccato, causandogli un arresto cardiaco. Ora l'uomo è ricoverato nel reparto rianimazione dell'ospedale Santa Chiara di Trento. 

Leggi anche > Vasto, attaccato da uno sciame di api: cacciatore muore per shock anafilattico



L'ex giocatore, ricordato dagli appassionati di calcio ma soprattutto dai tifosi del Trento per cui è stato preparatore dei portieri, aveva sofferto nei mesi scorsi di problemi cardiaci  e le sue condizioni erano apparse fin da subito molto gravi. Gli operatori del 118 arrivati sul posti con l'elisoccorso lo hanno prima stabilizzato e poi portato immediatamente in ospedale dove è ricoverato in prognosi riservata. Su Facebook, il Levico Terme Calcio, squadra di cui Mair è allenatore, gli ha dedicato un post definendolo "un leone mai domo" e lo ha spronato a non mollare. 
 
 

Ultimo aggiornamento: Domenica 9 Agosto 2020, 15:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA