Fabrizio Curcio nuovo capo della Protezione Civile. Nominato da Draghi, sostituisce Borrelli

Fabrizio Curcio nuovo capo della Protezione Civile. Nominato da Draghi, sostituisce Borrelli

Cambio ai vertici della Protezione Civile. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha nominato Fabrizio Curcio Capo del Dipartimento. Sostituisce Angelo Borrelli a cui vanno «i ringraziamenti per l'impegno profuso e il lavoro svolto in questi anni». Per Curcio si tratta di un ritorno: dal 2015 al 2017 era già stato a capo del Dipartimento della Protezione Civile.

 

Il mandato di Borrelli era in scadenza.  Si tratta del primo passo della ristrutturazione delle diverse strutture che si occupano di coadiuvare il governo nella gestione della pandemia in corso. Oltre a Borrelli gli osservati speciali sono Domenico Arcuri, commissario per l’emergenza, e i membri del Comitato tecnico-scientifico.

 

 

Curcio, chi è

Curcio, 55 anni, laureato in ingegneria a Roma, aveva lavorato dal 2007 a vari livelli alla presidenza del Consiglio. Funzionario dei vigili del fuoco, nel 1997, intervenne sul terremoto dell'Umbria e delle Marche. Ha coordinato i vigili del fuoco impegnati nel Giubileo del 2000 e nel vertice Russia-Nato del 2002 a Pratica di Mare. Dal 2015 al 2017 era stato capo del Dipartimento della Protezione Civile e nel 2019 era stato nominato a capo del Dipartimento "Casa Italia". E' arrivato alla Protezione civile nel 2007, chiamato da Guido Bertolaso. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 26 Febbraio 2021, 21:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA