Prostituzione, i poliziotti si fingono clienti e scoprono due case d'appuntamenti

Prostituazione, i poliziotti si fingono clienti e scoprono due case d'appuntamenti

I poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Ancona, "travestiti" da clienti, hanno scovato due appartamenti di Ancona adibiti a casa di prostituzione: uno con ragazze asiatiche e l'altro sudamericane.

Gli investigatori dorici, fingendosi clienti, hanno dapprima individuato un appartamento in zona Grazie abitato da una 50enne di origini orientali. Il giorno successivo, hanno fatto accesso in un altro appartamento sito nei pressi del primo, dove hanno identificato due giovani donne sudamericane anch’esse dedite alla prostituzione in casa. Nel primo caso si trattava di una donna di origini orientali clandestina in Italia la quale è stata allontanata dal territorio dello Stato con provvedimento dell’Ufficio Immigrazione della Questura. Nel secondo caso le due sudamericane hanno dimostrato di trovarsi in Italia in regola con la normativa sull’immigrazione, in quanto sottoposte a protezione sussidiaria. Sono in corso accertamenti per gli ulteriori provvedimenti da adottare.
Ultimo aggiornamento: Sabato 14 Dicembre 2019, 22:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA