Coronavirus, il prof positivo continua a fare lezione dall'ospedale. Il premier Conte lo elogia

video
di Enrico Chillè
In tempi di grande incertezza per il mondo della scuola, c'è un professore che, pur essendo positivo al coronavirus e ricoverato in ospedale, ha deciso di rappresentare un punto fermo per i suoi studenti, proseguendo la didattica a distanza. Il suo nome è Ambrogio Iacono ed è un docente dell'istituto alberghiero Telese, a Ischia.

Leggi anche > Scuola, ministra Lucia Azzolina: «A settembre lezioni metà a scuola e metà da casa»



Questo professore, che aveva avvertito i primi sintomi del Covid-19 il 25 marzo scorso, dal 12 aprile è ricoverato in ospedale con una polmonite. Ancora in via di guarigione, il professor Iacono ha deciso di proseguire le lezioni con la didattica a distanza, senza smettere di insegnare ai suoi alunni. «Le mie condizioni non sono critiche, ho ritenuto giusto continuare a seguire i miei studenti, con minore frequenza ma mantenendo comunque una certa regolarità per non lasciare nulla di intentato» - aveva spiegato Ambrogio Iacono - «Non ci sono motivi per mettermi in malattia, questo è un momento molto delicato per i giovani: con la chiusura della scuola, hanno perso un punto di riferimento e ognuno deve dare un contributo. I risultati sono emozionanti, i ragazzi seguono molto e hanno fame di cultura».

Ambrogio Iacono, 49 anni, è rimasto contagiato insieme alla moglie e alla madre, che però stanno bene e sono rimaste in isolamento domiciliare, anche per assistere il figlio, fortunatamente negativo. «Lotto contro questa malattia da più di un mese, ma sto sempre meglio e dopo un primo tampone negativo, sono in attesa dell'esito del secondo» - ha spiegato il docente - «Credo di essere in via di guarigione, anche se con questo virus non si può mai dire».

L'esempio di questo professore ha ricevuto anche il plauso di Giuseppe Conte. Il presidente del Consiglio lo ha elogiato così: «Tanti cittadini stanno offrendo prove di grande impegno, tra questi c'è il prof. Ambrogio Iacono. Grazie Professore: i suoi studenti saranno fieri di Lei».


Ultimo aggiornamento: Domenica 3 Maggio 2020, 22:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA