Primo maggio, scontri a Torino durante la manifestazione dei No Tav e sindacati autonomi: 2 feriti

Video

Tensione in piazza Castello a Torino, dove il corteo dell'area antagonista e del movimento No Tav ha cercato di sfondare il cordone delle forze dell'ordine per raggiungere il Municipio dove si tiene la cerimonia ufficiale dei sindacati con la sindaca e l'arcivescovo. La polizia ha fatto indietreggiare i manifestanti con una carica di alleggerimento. Il corteo non era autorizzato.

 

Ci sarebbero state due persone lievemente ferite tra i manifestanti nel corso della breve carica di alleggerimento delle forze dell'ordine a Torino alla protesta organizzata da Sì Cobas, Usb, area antagonista e comitati vari per il Primo Maggio in piazza Castello. Lo riferiscono fonti dei promotori del corteo con No Tav e antagonisti. Uno dei feriti avrebbe ricevuto le cure da un medico direttamente in piazza. 

 

 

 

Ghioglittina artigianale

Una ghigliottina artigianale con fantocci con le facce di Draghi, Letta e Landini è stata allestita in piazza Castello, a Torino, dove si sono date appuntamento più di mille persone che hanno accolto l'invito di Usb, Potere al Popolo, No Tav e Rifondazione comunista. Atteso in piazza anche l'arrivo del corteo dell'area antagonista e No Tav partito da piazza Vittorio Veneto.


Ultimo aggiornamento: Sabato 1 Maggio 2021, 12:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA