«Venite a giocare alla PlayStation», ma poi abusava sessualmente dei bambini: don Emanuele Tempesta condannato a 6 anni

Il prete ha già dei precedenti. Alla fine del seminario non era stato considerato idoneo per diventare sacerdote

«Venite a giocare alla PlayStation», poi abusava sessualmente dei bambini: don Tempesta condannato a 6 anni

di Redazione Web

Il prete invitava a casa i bambini, di 7 e 11 anni, che frequentavano l'oratorio con la scusa di «giocare alla playstation insieme». Ma, poi, abusava sessualmente di loro. Don Emanuele Tempesta (32 anni), ex parroco vicario di Busto Garolfo (Milano), è stato condannato a sei anni e sei mesi per abusi sessuali su minori. La condanna emanata dal tribunale di Busto Arsizio (Varese) chiude un cerchio durato tre anni, da quando il sacerdote è stato arrestato in campeggio il 15 luglio 2021 a Bardonecchia.

Cosa è successo

In paese già giravano delle voci.

A molti sembravano sospetti gli inviti del sacerdote, riporta Il Giorno. Secondo le indagini, il prete avrebbe approfittato della fiducia dei genitori per invitare i bambini, tutti di età compresa tra i 7 e gli 11 anni, nella sua abitazione. Ma poi le vittime hanno parlato con le loro mamme e i loro papà e hanno confessato cosa accadeva realmente in quella casa. 

I precedenti

Intorno alla figura di don Emanuele Testa ci sono molte incertezze. In seminario aveva ricevuto il giudizio negativo dell'ex rettore, il monsignor Luigi Panighetti, che riteneva Tempesta non idoneo per diventare prete. Tra 60 giorni saranno depositate le motivazioni della sentenza e l'avvocato di Emanuele Testa, che in passato si è occupato del caso di Mauro Galli (il prete di Leganano condannato per abusi sessuali nei confronti di un minorenne) è pronto a fare ricorso in appello.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 30 Maggio 2024, 11:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA