Calendario 2022 della Polizia di Stato, alla presentazione anche Marcell Jacobs e Bebe Vio

Video

Gli scatti dei poliziotti per undici mesi dell'anno e per il mese di gennaio la foto dei campioni olimpici e paralimpici, Marcell Jacobs e Bebe Vio. È il calendario della polizia 2022 presentato nel pomeriggio al Maxxi di Roma. Quest'anno la fotografia è stato affidata alla prospettiva dei poliziotti che hanno immortalato alcuni momenti della vita operativa. Per la sua realizzazione è stato indetto un concorso fotografico interno affidato a una giuria di esperti, composta da Roberto Koch, in qualità di Presidente, Rino Barillari e Tiziana Faraoni, che ha selezionato le undici immagini vincitrici con l'unica eccezione del mese di gennaio.

«Le foto rappresentano la polizia in tutta Italia, tutti i giorni, in tutti i tipi di attività - ha detto il capo della Polizia Lamberto Giannini - È stata una scelta precisa, quella di dare la possibilità ai nostri di esprimersi e raccontare la vita operativa con l'occhio di chi vede tante situazioni estreme». Per questa edizione il ricavato della vendita del calendario sosterrà il progetto del comitato dell'Unicef Onlus 'Covax per un accesso equo e globale ai vaccinì, che consentirà di estendere la campagna vaccinale ai bambini dei Paesi più poveri del mondo. Una quota del ricavato sarà devoluta al Piano assistenza 'Marco Valeriò riservato ai figli minori dei dipendenti della Polizia di Stato affetti da gravi patologie croniche.

 

Il mese di Gennaio è dedicato alla premiazione degli alfieri delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020, Marcel Jacobs e Bebe Vio. Il mese di Febbraio rappresenta il ruolo della Polizia durante l'emergenza pandemica che ha visto in prima linea il personale sanitario anche nella campagna vaccinale rivolta non solo agli appartenenti ma a tutti i cittadini. Con la foto di Maggio, per il trentennale dalle stragi di Capaci e di via D'Amelio, la Polizia ha voluto rendere omaggio a tutte le vittime di mafia che con il loro sacrificio hanno posto le basi per la diffusione di una nuova cultura della legalità e della giustizia giunta sino ai giorni nostri. Per Novembre, mese in cui ricorre la giornata mondiale contro la violenza sulle donne, è stata selezionata un'immagine che coglie la sensibilità con la quale viene affrontato quotidianamente questo tema dalle donne e dagli uomini della Polizia. Alla cerimonia di presentazione ha partecipato anche la ministra dell'Interno Luciana Lamorgese.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Novembre 2021, 21:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA