Premio Donelli, per il riscatto del Rione Sanità di Napoli il ministro promette: «Impianti sportivi e musicali per salvare i minori dalla devianza criminale»
di Matilde Andolfo

Premio Donelli, per il riscatto del Rione Sanità di Napoli il ministro promette: «Impianti sportivi e musicali per salvare i minori dalla devianza criminale»

“Il Rione Sanità di Napoli verrà scelto per realizzare impianti sportivi e per la musica, allo scopo di salvare tanti minori dal rischio della devianza criminale”. La promessa è del ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, che ha presieduto la I edizione del premio giornalistico in memoria di "Luciano Donelli, storie di vita e di riscatto", istituito per volontà della famiglia Andolfo-Donelli e promosso da Fondazione San Gennaro, Fondazione con il Sud e Ordine dei Giornalisti della Campania: Visitando la palestra di boxe allestita all’interno della basilica di San Vincenzo, il ministro ha indicato la strada da seguire per velocizzare al massimo la realizzazione del progetto messo su dal parroco di Antonio Loffredo: "Il governo indicherà una decina di territori a rischio in tutta Italia, come il Rione Sanità, cui dare direttamente il finanziamento attraverso il criterio della somma urgenza”. Il premio giornalistico Donelli ha infatti messo in luce tre storie di riscatto scritte e documentate dai giornalisti Antonio Musella, Walter Medolla e Valentina Calzavara.



A consegnare i premi insieme al ministro Spadafora e a padre Loffredo, c'erano Massimo Milone (direttore Rai Vaticano) e Ottavio Lucarelli (presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Campania), mentre hanno partecipato alla manifestazione il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, il questore Alessandro Giuliano, il viceprefetto Luca Rotondi, il comandante provinciale dei carabinieri Giuseppa La Gala, il presidente del Tribunale Napoli Nord, Elisabetta Garzo, l’assessore Alessandra Clemente, il presidente della III Municipalità Ivo Poggiani.

La serata, condotta dal giornalista Rai Luca Rosini, è stata accompagnata dai giovani musicisti dell'orchestra Sanitansamble diretta da Paolo Acunzo: tutti con un braccialetto rosso al polso per la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Luciano Donelli - politico della ex Dc il cui profilo è stato descritto da Alessandro Castagnaro, docente di storia dell'Architettura all'Università Federico II di Napoli - si è sempre schierato in difesa degli ultimi della società: "Siamo dalla parte del buon giornalismo - ha detto a riguardo De Magistris -. Bisogna raccontare il male, ma anche il bene. Si può scegliere tra il violino e la pistola, tra la chitarra e il coltello. In questa città c'è tanta gente dal cuore ancora grande, che si dà da fare senza avere un tornaconto". "Questo premio – ha dichiarato padre Antonio Loffredo – rappresenta il desiderio di riscatto e di speranza che Donelli trasmetteva a tutti noi, come uomo di fede e di coraggio". Un riscatto che si concretizzerà in opere messe in campo da imprenditori anonimi che hanno scelto di guidare i giovani di talento ma mano fortunati finanziando borse di studio, start up o percorsi lavorativi.

Ultimo aggiornamento: Martedì 26 Novembre 2019, 19:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA