Precipita dal balcone al quarto piano: è in fin di vita. Il 23enne aveva dimenticato le chiavi e tentava di entrare in casa

Per prendere le chiavi di casa, salta da un balcone al quarto piano, ma la presa non avrebbe retto il peso del suo corpo ed il giovane è volato da 15 metri

Precipita dal balcone al quarto piano: è in fin di vita. Il 23enne aveva dimenticato le chiavi e tentava di entrare in casa

Un ragazzo di 23 anni dimentica le chiavi di casa e tenta di recuperarle passando dal balcone del palazzo. Ma qualcosa va storto, un piedi messo male, la perdita dell'equilibrio e il giovane precipita dal quarto piano fino a terra. Un volo per 15 metri, ed ora il 23enne residente a Borgo Nuovo, Verona, è in gravi condizioni e lotta per la vita, scrive il quotidiano L'Arena.

Movida choc, maxi-rissa al porto tra decine di minorenni. Il video: «Fermateli prima che ci scappi il morto»

 

<h2>Il salto nel vuoto</h2>

Il giovane dopo essersi accorto di non avere le chiavi con sé, è tornato indietro, ha suonato ai vicini per salire, ha aperto la porta di uno spazio tra il terzo e quarto piano, che ospitava lo scivolo per il raccoglitore condominiale dei rifiuti, e si è lanciato verso l'alto per raggiungere il balcone di casa sua, ma la presa non ha retto il peso del giovane, caduto a terra dall'ultimo piano della palazzina.

Ad accorgersi dell'incidente una signora del primo piano, che ha sentito qualcosa di molto pesante cadere a terra. Affacciatasi ha visto il 23enne immobile ed il sangue intorno al corpo.

Incendio a Stromboli sul set della fiction con Ambra Angiolini, gli abitanti contro il ritorno: «Nessuna collaborazione dalla produzione»

La testimonianza 

«Ero in cucina che stavo lavando una pentola ed ho sentito un rumore sordo. Sono uscita sul balcone ho visto del terriccio a terra e ho pensato che fosse caduta una fioriera dal piano di sopra, ho guardato giù e ho visto il ragazzo. Ho chiamato il 118, sono stati velocissimi, in pochi minuti. Poi è arrivata anche la polizia. Ma vedere quel povero ragazzo nel sangue è stato tremendo. E il rumore... Un rumore che non dimenticherò mai» sono le parole di una testimone, riportate da L'Arena.

Il 23enne, prima di raggiungere terra, avrebbe sbattuto contro una fioriera al secondo piano ed ancora contro il davanzale del primo piano. Neanche un grido da parte della vittima, forse non ha fatto neanche in tempo a realizzare che stesse cadendo. Il ragazzo, soccorso dopo pochi minuti dall'incidente è arrivato al polo Confortini e portato con urgenza in sala operatoria, dove ci sono i suoi familiari.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 5 Settembre 2022, 10:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA