Prato, Til suicidio gettandosi dal cavalcavia, ma la polizia lo salva. Il 50enne aveva perso il lavoro

Prato, tenta il suicidio gettandosi dal cavalcavia, ma la polizia lo salva. Il 50enne aveva perso il lavoro

Tenta di togliersi la vita gettandosi da un cavalcavia, ma la polizia lo salva. Nel pomeriggio di ieri, un uomo ha cercato di uccidersi a Prato buttandosi di sotto da un cavalcavia, ma due pattuglie della polizia lo hanno salvato appena in tempo. L'uomo ha perso il lavoro e litigato con la famiglia. 

L'uomo è stato avvistato mentre scavalcava la balaustra in ferro e in equilibrio precario si sporgeva pericolosamente verso la strada sottostante. Gli agenti hanno subito cercato di dialogare con l'uomo, un cinquantenne pratese, in evidente stato di squilibrio psicologico e che mostrava chiari intenti suicidi. 

L'uomo continuava a ripetere di non voler essere salvato, di non aver nessun motivo per continuare a vivere e, quindi, di voler morire. Visti la determinazione dell'uomo e il pericolo in cui stava mettendo gli automobilisti che transitavano al di sotto, gli agenti sono intervenuti tempestivamente.

I poliziotti si sono arrampicati sulla balaustra e hanno afferrato l'uomo per le spalle e trascinandolo di peso sono riusciti a portarlo in salvo.  L'uomo, tranquillizzatosi, ha confidato i motivi del gesto: ha perso il lavoro e questo ha portato a dissidi familiari, tanto da diventare ospite fisso della Caritas e dover vivere in alloggi di fortuna. Il 50enne è stato trasferito in ospedale in attesa che  gli enti assistenziali possano fornirgli sostegno sociale e psicologico. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 8 Luglio 2021, 17:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA