Portuali, Stefano Puzzer a Roma con un tavolino in piazza del Popolo: «Aspetto che qualcuno venga a parlarmi»

Video

Il leader (o ex leader) dei portuali di Trieste Stefano Puzzer, protagonista nelle scorse settimane della protesta No Green pass, questa mattina sul suo profilo Facebook ha svelato qual era il 'gesto eclatante' di cui aveva parlato nei giorni scorsi. Puzzer si trova infatti a Roma in piazza del Popolo, dove si è seduto con un tavolino per protestare per il mancato dialogo - a suo dire - con le istituzioni.

Leggi anche > Covid, in Italia risalgono i contagi. Da Trieste a Taranto, ecco i focolai più grandi

«Buongiorno a tutti, sono in piazza del Popolo a Roma e adesso mi metterò su questo tavolino dove aspetterò che venga a parlarci qualcuno. Io spero che verranno, visto che nessuno ci ha risposto. Io sono qui. Dai ragazzi io sono qua, fino a quando qualcuno non verrà a rispondermi rimarrò qui», dice nel video pubblicato alle 9.36. Il leader del movimento ribattezzato 'La gente come noi - Fvg' ha allestito un banchetto, con un cartello dove è scritto «Papa», e quattro sedie con altrettanti fogli che indicano «Mario Draghi», «Comunità Europea», «Usa» e «Russia».

 

Il prefetto di Trieste Valerio Valenti ha annunciato proprio ieri che Piazza dell'Unità d'Italia, scelta in un primo momento dal movimento di Puzzer per manifestare, sarà proibita alle manifestazioni fino a fine anno per il record di contagi nella città. Trieste è il maggior focolaio in Italia in questo momento e l'incidenza, dopo le manifestazioni di protesta e per via della bassa percentuale di vaccinati, è balzata ai livelli dello scorso inverno.


Ultimo aggiornamento: Martedì 2 Novembre 2021, 12:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA