Ponte Morandi, Di Maio: «Autostrade non gestirà mai più le nostre strade»

  • 1,5 mila
    share
GENOVA - «Stai tranquillo, questi i nostri ponti e le nostre strade non li gestiranno mai più». Così il vicepremier Luigi Di Maio ha risposto ad un familiare di una delle vittime del crollo del ponte che gli chiedeva severità verso la società Autostrade.

Ponte Morandi, il governo contro Autostrade: «Avviata procedura per lo stop della concessione»

Concetto che Di Maio aveva messo nero su bianco anche venerdì in una lettera inviata ai parlamentari M5S e pubblicata sui Fb:
«Il crollo del ponte Morandi è figlio di tutti i trattamenti privilegiati e delle marchette fatti ad Autostrade per l'Italia. Per 5 anni dall'opposizione abbiamo combattuto contro i privilegi di Autostrade per l'Italia, che gestivano e gestiscono le nostre autostrade senza gare e con doveri contrattuali ridicoli - denuncia Di Maio -. Non è un caso che i loro contratti siano stati secretati per i vergognosi vantaggi che gli erano stati concessi».
Sabato 18 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 19-08-2018 10:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME