Ruba brioches al bar: «Avevo fame, non avevo soldi». E il proprietario ora vuole assumerlo

Ruba brioches al bar: «Avevo fame, non avevo soldi». E il proprietario ora vuole assumerlo

Il gesto ha colpito i titolari della caffetteria che adesso spera di conoscere la persona ancora anonima per offrirle un lavoro

Aveva rubato delle brioche in un bar perché aveva fame. Ma non appena ha avuto dei soldi ha lasciato un biglietto anonimo con 10 euro dentro: «Buongiorno, mi scusi, l'altra mattina avevo fame e non avevo soldi. Grazie». Questo il messaggio che il titolare di un bar di Pistoia ha trovato fuori dalla porta.

 

Leggi anche > Francia, il consumo di mozzarella supera il Camembert: lo storico sorpasso del Made in Italy

 

È successo il giorno dopo il furto di un cabaret di paste e cornetti e, adesso, il titolare vorrebbe assumere il misterioso mittente del biglietto. «È una cosa che ci ha colpito molto», ha raccontato uno dei proprietari della caffetteria ai microfoni di Mattino Cinque.

 

Adesso, venuto a conoscenza del fatto tramite i social, anche un pasticcere della città vorrebbe offrire lavoro a questa persona sconosciuta. «Noi faremo un cartello che appenderemo fuori e speriamo di riuscire a offrire a questa persona un lavoro - ha dichiarato il proprietario del bar derubato -. A una persona con tanta dignità è anche giusto dare un'altra possibilità».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 14 Ottobre 2021, 14:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA