Pietro Reale, morto il campione di rugby: aveva 59 anni, stroncato da un malore improvviso

Pietro Reale, morto il campione di rugby: aveva 59 anni, stroncato da un malore improvviso

di Redazione web

ROVIGO - È morto oggi, 3 dicembre, per un infarto, l'ex campione del Rovigo Rugby Pietro Reale. 59 anni architetto, era al lavoro nel suo studio quando è stato colto da malore e a nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo. I sanitari del 118 giunti sul posto chiamati dal fratello Paolo, non hanno potuto che constatare il decesso.

Cadavere trovato in acqua: Antonio, 69 anni, è morto annegato. «Forse caduto dalla bici»

Da rugbista Reale, è stato un seconda e terza linea, vincendo con il Rovigo due scudetti; il primo nel 1988 e il secondo, da capitano, nel 1990. Cresciuto nel vivaio dei "Bersaglieri" rossoblù (come il fratello maggiore Paolo) aveva giocato per 7 volte in Nazionale. Dopo la carriera agonistica, per qualche tempo, aveva ricoperto il ruolo di direttore sportivo del club.


Ultimo aggiornamento: Domenica 4 Dicembre 2022, 16:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA