Pietro Congedo trovato morto in casa dopo 11 giorni di mistero: nessun si era accorto di lui
di Valentina CHITTANO

Galatina, Pietro Congedo trovato morto in casa dopo 11 giorni di mistero: nessun si era accorto di lui

Supino, ai piedi del letto, nel gelo di una morte che coglie all’improvviso. La Polizia Locale di Galatina ha trovato così il corpo di Pietro Congedo, insegnante galatinese 68enne, nella sua abitazione. L’uomo, conosciuto in città, viveva da solo. Da qualche giorno i suoi familiari non avevano sue notizie. Così si sono rivolti ai vigili urbani chiedendo loro di trovare un modo per forzare la serratura ed entrare in casa del congiunto.

Stamatina i vigili sono riusciti ad aprire prima il portoncino che dà sulla strada e poi l’infisso da cui si accede all’appartamento. Il forte odore in casa ha dato concretezza ai timori e così hanno richiesto l’intervento del 118 e dei Carabinieri. I sanitari della Asl non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’insegnante.
Giovedì 21 Febbraio 2019, 20:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA