Napoli, picchiato e rapinato da baby gang: quattro punti di sutura per un 16enne. La madre pubblica le foto su Fb

Napoli, picchiato e rapinato da una baby gang in pieno giorno: via smartphone e zaino, quattro punti di sutura per un 16enne

Lo hanno fermato in pieno giorno, poco dopo essere uscito da scuola, tagliandogli la strada in motorino e picchiandolo selvaggiamente. Un ragazzo di 16 anni è finito in ospedale dopo essere stato aggredito e rapinato a Napoli: al pronto soccorso del Cardarelli è stata necessaria l'applicazione di quattro punti di sutura all'altezza dello zigomo. A denunciare l'accaduto, sia dai carabinieri che su Facebook, è stata la madre del ragazzo.

«Via dal Vomero», e accoltellano 15enne a Napoli: arrestati sei giovanissimi​



«Dopo una mattinata chiuso in classe, mio figlio voleva solo godersi una giornata di sole e tornare a casa passeggiando a piedi. Non poteva immaginare ciò che gli sarebbe successo, gli hanno chiesto soldi e poi lo hanno preso a bastonate e catenate, portandogli via lo smartphone e lo zaino con i libri di scuola, dal momento che non aveva denaro con sé» - ha commentato la madre del ragazzo - «Lo hanno lasciato a terra, pieno di sangue. Questo è avvenuto in pieno giorno, a Scampia, ma mi rifiuto di pensare che la mia Scampia è questo. Ora tutti si sentono in diritto di dire che questa è una zona difficile e degradata, ma poteva succedere ovunque. Inoltre, c'è chi dice che poteva aspettare il bus e non andare a piedi: volete dire che se l'è cercata? Facciamo come con le donne che vengono stuprate e poi colpevolizzate perché magari aveva una gonna corta? Ma in che c***o di mondo viviamo?».
Lunedì 21 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 11:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME