Coronavirus, nuovo decreto del Governo fino al 13 aprile: tutti i divieti, cosa si può fare

di Mario Fabbroni
Tutti blindati fino a Pasquetta. Il nuovo decreto firmato dal premier Conte porta a 34 il giorni di quarantena totale, per gli italiani il pic nic al massimo si farà sul balcone di casa per colpa del coronavirus.

In quarantena ragazzi meglio degli adulti: chat e web, danno lezione ai genitori

PREZZO ALTISSIMO
«Se iniziassimo ad allentare le misure ora, tutti gli sforzi sarebbero vani, quindi pagheremmo un prezzo altissimo. Invito tutti a continuare a rispettare le misure», ha commentato nel suo discorso di ieri sera il Presidente del Consiglio, che ha poi aggiunto: «Dal momento che ci sarà un calo dei contagi potremo iniziare a pensare a un allentamento delle misure. Quando gli esperti ce lo diranno, entreremo nella fase 2, di allentamento, e poi nella fase 3, di ricostruzione e rilancio della vita sociale ed economica». Non è detto, però, precisa Conte, che la fase due inizi il 14 aprile: «Dovremo convivere con il virus».

NOVITÀ
Ma quali sono le norme contenute nella proroga e che differiscono rispetto al regime in vigore finora? La principale è quella del divieto di allenamento per gli atleti, che quindi scatterà in ogni impianto: finché c'era l'ipotesi che si svolgessero le Olimpiadi, infatti, gli agonisti avevano il permesso di uscire per sostenere adeguate sessioni di allenamento. Ora «non significa che gli atleti non potranno più allenarsi: non lo faranno in maniera collettiva ma individuale».
 
 

SPOSTAMENTI
Rimangono in vigore le indicazioni del governo per quanto riguarda i mezzi. In moto si può andare, ma da soli. In auto bisogna tenere il metro di distanza (dunque un passeggero oltre al guidatore, nel sedile posteriore). L'uso della bicicletta è consentito per raggiungere la sede di lavoro, il luogo di residenza o i negozi che vendono generi alimentari o di prima necessità. È inoltre consentito utilizzare la bicicletta per svolgere attività sportiva o motoria all'aperto, ma sempre nella prossimità di casa propria.

BAMBINI
Riguardo la possibilità di passeggiare con i bambini, il premier chiarisce: «Non abbiamo affatto autorizzato l'ora del passeggio coi bambini. Abbiamo solo detto che quando un genitore va a fare la spesa si può consentire anche l'accompagno di un bambino. Ma non deve essere l'occasione di andare a spasso e avere un allentamento delle misure restrittive». Lombardia, Campania, Piemonte e Emilia restano tra le regioni che non lo consentono.

MANO TESA
I vista un maxi-piano per aumentare le garanzie pubbliche e dare liquidità alle imprese, anche alle aziende più grandi, per oltre 500 miliardi. E poi, con il decreto di aprile che arriverà a ridosso di Pasqua, interventi mirati per chi ha avuto più danni con l'emergenza Coronavirus, dagli autonomi alle piccole attività che hanno dovuto chiudere, che potrebbero vedere salire il bonus, alle famiglie, comprese quelle più in difficoltà e chi «non ha niente», che potrà chiedere il nuovo reddito di emergenza, per il quale il governo punta a stanziare fino a 3 miliardi.
riproduzione riservata ®
Ultimo aggiornamento: Giovedì 2 Aprile 2020, 07:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA