Neonate gemelle condividono placenta e sacco amniotico: il parto da record nel foggiano

Le piccole, nate con un peso 1,6 e 1,5 chili, sono ricoverate in terapia intensiva neonatale in attesa del raggiungimento del peso adeguato per le dimissioni.

Neonate gemelle condividono placenta e sacco amniotico: il parto da record nel foggiano

E' stato un parto da record quello di Roberta e Alessandra, le gemelline nate con parto cesareo alla 33esima settimana nel policlinico "Riuniti" di Foggia, in Puglia. La loro nascina è stata possibile grazie ad una gravidanza gemellare monocoriale monoamniotica. Una rarità assoluta. «La straordinarietà è giustificata anche dall’epoca gestazionale del parto che non va oltre la 34esima settimana per l’aumentato rischio di morte intrauterina del feto del 10% per ogni settimana in più di gestazione» comunicano dal policlinico

Leggi anche > Uccide l'anziana madre in casa, poi si toglie la vita buttandosi da un ponte: tragico omicidio-suicidio a Biella

In questa gravidanza i due feti si trovano in uno stesso sacco e nella stessa placenta, per cui è rischioso: la percentuale di morte intrauterina sfiora infatti il 50%. Non in questo caso, per fortuna. 

Le piccole, nate con un peso 1,6 e 1,5 chili, sono ricoverate in terapia intensiva neonatale in attesa del raggiungimento del peso adeguato per le dimissioni. 

Il team di medici che hanno operato le gemelline era composta dal dott. Lorenzo Vasciaveo, responsabile dell’Ambulatorio di Medicina materno fetale, dalla dott.ssa Graziana De Lucia e dalla dott.ssa Erika Zanzarelli e dall’Anestesista dott. Potito Salatto. 

La gravidanza è stata seguita sin dalla 12esima settimana dall’ambulatorio di diagnosi prenatale e medicina materno fetale universitaria della struttura complessa di Ginecologia e ostetricia universitaria del policlinico. Anche la mamma sta bene e tute e tre insieme torneranno presto a casa. Ora si trovano ricoverate presso la Struttura complessa di Terapia intensiva neonatale, diretta dal dott. Gianfranco Maffei, in attesa del raggiungimento del peso adeguato per le dimissioni delle piccoline.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Agosto 2022, 20:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA