Investito e ucciso da una moto che si dà alla fuga: Paolo aveva 48 anni

L'appello del sindaco per rintracciare il pirata della strada: "Si faccia avanti e dimostri il senso di responsabilità che tutti gli utenti della strada dovrebbero avere"

Investito e ucciso da una moto che si dà alla fuga: Paolo aveva 48 anni

di redazione web

Investito davanti al bar da una moto che poi si è data alla fuga. Paolo Marchesani è morto all'età di 48 anni. Inutile l'intervento immediato dei soccorsi e il trasferimento in ospedale a Campobasso, l'uomo è scomparso poche ore dopo. La vittima, 48enne di Colli Volturno, in provincia di Isernia, è stato falciato nella sera di martedì primo novembre da un pirata della strada mentre andava a riprendere l'auto parcheggiata. 

Leggi anche > Barletta, assalto al portavalori davanti le poste: fiamme e malori tra gli anziani in coda per la pensione

L'incidente

 

Un rumore sordo, un tonfo, i clienti del bar che escono in strada e vedono l'uomo a terra, ma non il mezzo che lo ha investito, tanto che all'inizio si pensava ad un'automobile. Dal bar chiamano subito i soccorsi, il 118 arriva, ma la Tac dell'ospedale più vicino, quello di Isernia, è fuori uso. Il paziente deve essere ricoverato a Campobasso, a circa 60 chilometri dal luogo dell'incidente. Nel frattempo sul posto arrivano i carabinieri che raccolgono le testimonianze e sequestrano i filmati dalle telecamere di videosorveglianza del distributore di benzina e delle altre telecamere presenti sul tragitto che il pirata della strada potrebbe aver seguito. Le indagini vanno avanti e la Procura di Isernia, in mattinata, dispone l'autopsia e apre un fascicolo per omicidio stradale, poi nel pomeriggio arriva la notizia che a uccidere il 48enne non è stata una auto pirata, ma una moto, particolare che restringe il campo delle ricerche del responsabile.

L'appello del sindaco

Il sindaco di Colli a Volturno, Emilio Incollingo, ha rivolto «un appello alla coscienza della persona coinvolta nell'incidente: si faccia avanti e dimostri, così, il senso di responsabilità che tutti gli utenti della strada dovrebbero avere. Mi rivolgo anche a chi ha visto qualcosa: parli per aiutare gli investigatori». Poi il primo cittadino ha toccato problema della sicurezza stradale in quel tratto della statale 158 dove ci sono esercizi commerciali. «Non è il primo incidente che accade sulla Statale 158, ma è il primo in quel tratto che necessita di adeguamento e ammodernamento per migliorare la sicurezza». La comunità di Colli a Volturno si è stretta intorno al dolore della famiglia di Marchesani che lascia anche una figlia poco più che adolescente. Era conosciuto e ben voluto da tutti. «Siamo profondamente sconvolti per quanto accaduto - ha sottolineato il sindaco Incollingo - Paolo era un bravo ragazzo, una persona mite e discreta, sempre presente nei momenti di aggregazione della comunità». Nel fine settimana era in programma la tradizionale fiera di San Leonardo che il sindaco ha deciso di annullare in segno di lutto. 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 2 Novembre 2022, 21:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA