Paola Landini, possibile svolta: vicino alle ossa trovate due pistole. «Lei frequentava il poligono»

Paola Landini, possibile svolta: vicino alle ossa trovate due pistole. «Lei frequentava il poligono»

Svolta sul ritrovamento di ossa umane, appartenenti molto probabilmente a una donna, avvenuto mercoledì in una zona di calanchi a Sassuolo (Modena). Come riporta il Resto del Carino, nelle vicinanze dei resti sono state trovate anche due pistole. Questo elemento avvalora l'ipotesi che i resti possano essere di Paola Landini, 44enne di Fiorano di cui si sono persero le tracce a maggio di nove anni fa.

 

La donna, che era solita frequentare il poligono di tiro, si era recata nella struttura prima che si perdessero le sue tracce e aveva prelevato da casa appunto due pistole, poi mai ritrovate fino all'altro ieri. Servirà una perizia per verificare se si tratti effettivamente delle stesse armi, così come sarà svolto il test del Dna per accertare se i resti siano quelli della 44enne di Fiorano. Del caso si sta occupando la squadra mobile di Modena.

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 7 Maggio 2021, 13:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA