Panna Cotta Crai ritirata dai supermercati per rischio microbiologico, l'allerta del Ministero della Salute

Panna Cotta Crai ritirata: rischio microbiologico, allerta del Ministero della Salute

Panna Cotta ritirata dal comercio per rischio microbiologico. La panna cotta al creme caramel UHT a marchio Crai Secom Spa è stata ritirata dal commercio, come stabilito dal Ministero della Salute, a causa di un possibile rischio microbiologico che potrebbe essere dannoso per la salute dei consumatori.

Leggi anche > Tonno in scatola al botulino, allerta in tutta Europa: 3.420 scatolette richiamate dal mercato

La decisione, secondo gli esperti, si è resa necessaria a causa della presenza di alterazione organolettica, con odore acre e sapore amaro, causata da elevato tenore di carica microbica mesofila. Nello specifico i lotti interessati sono quelli con data di scadenza fissata al 31 gennaio 2020, al 29 febbraio 2020 e al 19 marzo 2020, prodotti da ALINOR SpA nell'impianto di Ripalta Cremasca, in provincia di Cremona, in via Vittorio veneto 1/C, e distribuiti nelle confezioni da 200 grammi (2X100 g).

Il Ministero ha disposto per il ritiro nei supermercati interessati e ha invitato gli utenti a non consumare il prodotto qualora sia già stato acquistato, ma di restituirlo presso i punti vendita interessati dove si provvederà al risarcimento. 
Sabato 12 Ottobre 2019, 13:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA