Carcere, trovato pallone da calcio pieno di micro-telefoni: la denuncia

Nella nota Pallini prosegue: «Nei giorni scorsi, il personale di polizia penitenziaria aveva fermato in quella zona un ex detenuto extracomunitario con fare sospetto»

Carcere, trovato pallone da calcio pieno di micro-telefoni: la denuncia

Ancora una volta, scatta l'allarme dei sindacati per le carceri dell'Abruzzo. Sono stati rinvenuti dei cellulari in possesso di alcuni detenuti. A denunciare il tutto è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe che, per voce del segretario provinciale Giuseppe Pallini, dichiara: «Ieri davanti l'istituto di pena "Castrogno ", in una zona agricola, è stato rinvenuto un pallone da calcio in cuoio con all'interno 4 micro cellulari completi di auricolari, video camera e carica batterie e 2 telefoni cellulari smartphone grandi».

Leggi anche > Coppia gay offesa agli scavi di Pompei. Denuncia associazioni, responsabile un dipendente del Parco

Nella nota Pallini prosegue: «Nei giorni scorsi il personale di polizia penitenziaria aveva fermato in quella zona un ex detenuto extracomunitario con fare sospetto. Ma al momento del controllo, non era stato trovato nulla. Ma rimanceva il sospetto che la presenza dell'ex detenuto non era un caso anche a seguito di informazioni assunte da parte di altri soggetti, si era predisposto mirati controlli di tutto il perimetro dell'istituto al fine di rinvenire pacchi o oggetti sospetti».

Il sindacato Sappe, pertanto, rinnova l'invito «al Dap di schermare con un costo relativo di qualche migliaia di euro, anziché spendere soldi per acquistare strumenti che non hanno consentito di rinvenire nulla, gli istituti di pena evitando così a monte il problema». 


Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Agosto 2022, 20:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA