Spara e uccide il vicino dopo una lite per il grill: assassino preso dopo la fuga

Spara e uccide il vicino dopo una lite condominiale: assassino preso dopo fuga

  • 200
    share
Un uomo di 43 anni, Cosimo D'Aleo, è stato ucciso a colpi di pistola, nella borgata marinara di Sferracavallo, a Palermo, da un vicino, Piero Billitteri, 60 anni, come riporta il sito del Giornale di Sicilia gds.it. L'omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una lite nata per motivi di vicinato. A quanto pare contendere del litigio mortale sarebbe stato il fumo che si levava dal grill con cui la vittima cucinava della carne all'aperto.
L'aggressore si sarebbe prima barricato in casa, poi sarebbe fuggito a bordo di una Ford. Nella notte è stato preso dopo che si era nascosto in un magazzino.

Secondo una prima ricostruzione da parte della sezione omicidi della squadra mobile, l'omicidio sarebbe avvenuto dopo una violenta lite, dove il sessantenne avrebbe sparato uccidendo il vicino, per poi barricarsi al secondo piano di una casa in via Sferracavallo 108 prima di scappare in auto. La polizia starebbe cercando una terza persona, con le ricerche rese più difficoltose da un violentissimo nubifragio che si è abbattuto in città in questi minuti.

La polizia avrebbe trovato l'auto dell'assassino che quindi sarebbe in un secondo momento fuggito a piedi.
 
Martedì 21 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 22-08-2018 09:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME