Brescia, padre separato sottrae il figlio di 8 anni e si barrica in casa: strappato all'assistente sociale

L'uomo era separato dalla compagna, di origine romene, disponendo per il padre incontri protetti a tutela del figlio

Padre separato sottrae il figlio di 8 anni e si barrica in casa: strappato all'assistente sociale

di Redazione web

Ha aggredito l'assistente sociale perché aveva affidato il figlio di 4 anni all'ex compagna. Poi si è barricato in casa con il piccolo. Paura a Roncadelle (Brescia), dove i carabinieri nella serata di mercoledì 5 ottobre stanno conducendo una trattativa serrata con un uomo (M.B. le iniziali) che nel pomeriggio ha portato via con la forza il figlioletto, durante un incontro col piccolo a Rodengo Saiano, alla presenza degli assistenti sociali.

PADRE SEPARATO SOTTRAE FIGLIO DI 8 ANNI E SI BARRICA IN CASA

Da ore è in corso una delicata trattativa per convincere l'uomo che si è barricato in casa ad aprire la porta e far uscire il figlio. I carabinieri hanno fatto intervenire le unità antiterrorismo che sono stabilmente dislocate a Brescia e anche un militare negoziatore, appositamente formato per instaurare un dialogo in situazioni di crisi.

I carabinieri hanno chiuso tutto l'isolato e nessuno si può avvicinare alla palazzina in cui si trova l'appartamento in cui è stato rintracciato il ricercato. L'uomo era separato dalla compagna, di origine romene, disponendo per il padre incontri protetti a tutela del figlio. Dopo la fuga con il figlio, l’uomo, che potrebbe essere armato, si è barricato nella sua abitazione in via Tien An Men.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 6 Ottobre 2022, 08:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA