Oms, casi covid aumentano in 18 paesi Ue: «Misure anti virus revocate troppo brutalmente, anche in Italia»

Per il direttore regionale per l'Europa dell'Oms le restrizioni anti Covid sono passate «da troppo a troppo poco»

Oms, aumento casi covid in 18 paesi Ue: «Misure anti virus revocate troppo brutalmente, anche in Italia»

Il direttore regionale per l'Europa dell'Oms, Hans Kluge, critica i Paesi europei, inclusa l'Italia, che hanno revocato troppo «brutalmente» le loro misure anti Covid e si trovano adesso di fronte ad un forte aumento dei casi legati alla sub variante BA2 di Omicron. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità il numero di casi di Covid è in aumento in 18 dei 53 paesi della zona Oms Europa

CASI COVID IN AUMENTO: DOVE

Fra i Paesi in cui si registra «in particolare un aumento» ci sono «l'Italia, il Regno Unito, la Francia, la Germania» ha detto Kluge, durante una conferenza stampa che si è svolta in Moldavia, con il ministro della Salute del Paese, Ala Nemerenco.

Leggi anche > Vaccino, quarta dose agli anziani? L'Aifa decide

«Quello che vediamo è che 18 Paesi su 53 della nostra Regione europea hanno visto un aumento di Covid-19 nella scorsa settimana, mentre la mortalità sta ancora diminuendo» ha detto Kluge. Anche «l'Olanda ha visto una seconda ondata di Omicron», che ora sta passando. «Molto probabilmente le ragioni sono: prima di tutto la variante BA.2» di Sars-CoV-2, il sottolignaggio noto come Omicron 2, «che è molto più trasmissibile, ma non più grave». C'è poi l'effetto che si osserva «in quei Paesi che stanno allentando le restrizioni in maniera brutale. Da troppo a troppo poco» ha aggiunto.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Marzo 2022, 13:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA