Omicron, è scontro sui vaccini. Ema: efficaci. Per Moderna no. Israele: protetti con tre dosi

Omicron, è scontro sui vaccini. Ema: efficaci. Per Moderna no. Israele: protetti con tre dosi

Dalla grande paura ai segnali di distensione. Tutto in sei giorni. Dall’allarme Omicron, una variante capace di “bucare” i vaccini mrna, agli inviti alla calma. Rassicuranti le parole usate ieri dalla direttrice esecutiva dell’Agenzia europea del farmaco (Ema) Emer Cooke: «I vaccini autorizzati sono efficaci e continuano a salvare le persone da forme gravi e dalla morte. Anche se la nuova variante si diffonderà di più, i vaccini che abbiamo continueranno a garantire protezione». In serata il messaggio è stato rafforzato da Nitzan Horowitz, ministro della Sanità di Israele, un Paese che è un grande laboratorio della lotta al Covid: «I primi dati mostrano che con tre dosi di vaccino Pfizer si è protetti dalla variante Omicron». «La situazione è sotto controllo - ha detto - e non c’è motivo di panico. Ci aspettavamo una nuova variante e siamo pronti».

Ma sulla psicosi Omicron si sta giocando una partita pericolosa tra grandi aziende farmaceutiche. L’amministratore delegato di Moderna, Stéphane Bancel, con un’intervista ha affermato di prevedere un «calo sostanziale» dell’efficacia degli attuali vaccini contro la variante Omicron, e che «serviranno mesi per mettere a punto nuovi vaccini efficaci». Parole che alimentano la psicosi e che ieri hanno avuto un’immediata ripercussione sui mercati mondiali, affondando le Borse asiatiche e i futures sui listini europei e su Wall Street.

Di contraltare la paura Omicron ha dato un’accelerata alla campagna vaccinale anche in Italia: sono state 32.473 le prime dosi somministrate nelle ultime 24 ore, un livello che non si aveva da oltre un mese (21 ottobre), mentre le terze dosi continuano a correre con quasi 300mila (293.177) booster, arrivando a 6.237.051. In tutto, comprese le 27mila nuove persone vaccinate (con due dosi), sono state 352.683 mila le dosi giornaliere arrivando ad un totale di 95.984.088 di vaccini somministrati, pari al 94,3% del totale a disposizione delle regioni.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 1 Dicembre 2021, 08:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA