Deborah uccisa dal marito con due accettate alla gola: «L'ha adescata con l'assegno di mantenimento per il figlio»

Omicidio a Trento, Deborah Saltori uccisa dal marito con due accettate alla gola: «L'ha adescata con l'assegno di mantenimento per il figlio»

Deborah Saltori è stata uccisa dal marito dopo essere stata adescata con l'inganno dal suo omicida. La 42enne di Vigo Meano, piccolo sobborgo rurale a pochi chilometri dalla città di Trento, è stata colpita con due accettate alla carotide dal marito di tre anni più giovane Lorenzo Cattoni che ha provato a togliersi la vita subito dopo il delitto.

 

Leggi anche > Trento, uccide l'ex moglie con un'accetta e poi tenta il suicidio: Lorenzo Cattoni era agli arresti domiciliari per violenze

 

L'uomo aveva precedenti per violenze, infatti si trovava ai domiciliari dal 2 dicembre. Deborah aveva 4 figli di 17, 16, 14 anni e il più piccino di 4 anni e mezzo, avuto proprio con Cattoni. La donna da anni era costretta a subire violenze, violenze che aveva denunciato e che avevano portato alla condanna del marito dal quale si stava separando. Lorenzo avrebbe però adescato la ex con la scusa di darle l'assegno di mantenimento per il loro bambino e le ha dato appuntamento in un capanno. Lì hanno iniziato a discutere fino a quando l'uomo non ha colpito con l'accetta la moglie e ha poi provato a togliersi la vita.

 

A lanciare l'allarme è stato un contadino che ha la sua proprietà accanto a quella del luogo del delitto, subito dopo aver visto Cattoni camminare sanguinante fuori dal capanno. Secondo le indagini quel capanno era uno dei pochi luogi dove il 39enne poteva stare perché luogo di lavoro. La sua libertà era infatti limitata vista la condanna per maltrattamenti. Lorenzo viveva ai domiciliari a casa dei genitori dopo essere stato processato per le ripetute violenze denunciare da Deborah negli anni.

 

Violenze fatte di percosse, pugni, calci, ossa rotte, distorsioni cervicali avvenute anche durante la gravidanza della 42enne che sarebbe stata anche cacciata di casa dal marito. I vicini più volte avevano assistito a scene di violenza molto forti, come riporta anche il Corriere della Sera, Lorenzo avrebbe colpito in alcune occasioni Deborah a testate, le avrebbe dato forti cazzotti in faccia e l'ha anche più volte minacciata di morte. Così è stato.


Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Febbraio 2021, 10:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA