Dice no al parcheggiatore abusivo: picchiato a pugni e gomitate in faccia

Dice no al parcheggiatore abusivo: picchiato a pugni e gomitate in faccia

Non voleva pagare il parcheggiatore abusivo ed è stato picchiato a sangue. Un'aggressione choc nel parcheggio comunale degli Emiri, in via Nina Siciliana a Palermo, dove un uomo che aveva lasciato l'auto all'interno del parcheggio stesso, quando è tornato a riprenderla ha trovato il posteggiatore pronto a 'riscuotere' il suo balzello.

Francesco, morto al rave alla Sapienza: «Era un bravo ragazzo». Gli amici sconvolti

Quando la vittima, però, si è rifiutato di pagare, il parcheggiatore - un giovane di 28 anni - prima lo ha minacciato di morte, poi ha rotto il suo finestrino dal lato guida e ha iniziato a colpirlo con pugni e gomitate al volto: a fermare l'insensata aggressione sono stati alcuni passanti che sono intervenuti per difendere il giovane nella macchina.

Reddito di cittadinanza, 120mila convocati, anzi no: «Anpal in forte ritardo». Rischio sanzioni

Il 28enne parcheggiatore violento era già destinatario di un daspo urbano, emesso dal questore, con cui gli era stato vietato per due anni di accedere e stazionare nell'area del parcheggio degli Emiri. Il giovane è stato rintracciato dagli agenti e denunciato per tentata estorsione, danneggiamento e violazione del daspo urbano. 

Lunedì 24 Giugno 2019, 16:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA