Nipotina violentata dal nonno-orco per 7 anni. «Dal Cilento andava a trovarla anche a Parigi dove si era trasferita con la mamma»

Arresti domiciliari per un nonno-orco di Centola, in provincia di Salerno. L'accusa è terribile: ripetute violenze sessuali sulla nipotina minorenne.

Nipotina violentata dal nonno-orco per 7 anni. «Dal Cilento andava a trovarla anche a Parigi dove si era trasferita con la mamma»

di Redazione web

Arresti domiciliari per un nonno-orco di Centola, in provincia di Salerno. L'accusa è terribile: ripetute violenze sessuali sulla nipotina minorenne. Per il 67enne sono scattati i domiciliari al termine di una terribile storia di violenza in famiglia, partita dal Cilento e arrivata fino in Francia dove lacentol ragazzina, oggi maggiorenne, vive insieme alla madre. La notizia l'ha riportata il Mattino.

L'uomo ha 67 anni: è stato arrestato due giorni fa

La nipotina e la madre vivevano a Parigi e il nonno andava spesso a trovarle e avrebbe continuato ad abusare della nipote. Il 67enne M.E. è stato arrestato due giorni fa dai carabinieri della locale stazione ed è finito ai domiciliari come stabilito dal Riesame del Tribunale di Salerno, che si è pronunciato sul ricorso dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania.

Le violenze sono cominciate dieci anni fa

Le violenze sulla minorenne sarebbero iniziate più di dieci anni fa, quando la vittima aveva appena 7 anni e sarebbero proseguite fino a quando aveva 14 anni.

Le violenze si sarebbero consumate sia a Centola che a Parigi con l’anziano che avrebbe a lungo molestato e abusato della nipotina, gli episodi denunciati sarebbero avvenuti tra il 2013 e il 2020.


Ultimo aggiornamento: Sabato 2 Marzo 2024, 08:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA