Come sta Nicola, dato alle fiamme a Napoli. Il fratello. «Mi ha detto chi è stato, ma non sa nemmeno lui perché»

Video

Nicola Liguori è il protagonista, suo malgrado, di una vicenda che ha scosso profondamente Napoli: aggredito con del liquido infiammabile, gli hanno dato fuoco e ora è ricoverato in ospedale. Ora si trova a Bari «in fin di vita», per lui «speriamo solo in un miracolo», le parole del fratello Biagio, che ha raccontato ai giornalisti cos'è accaduto.

Cosparso di liquido e poi dato alle fiamme: choc mentre è in videochiamata con la fidanzata

«Mentre accompagnavo mio fratello in ospedale, mi ha detto il nome dell'uomo che gli ha buttato la benzina addosso e poi gli ha dato fuoco. Ma non il motivo del perchè lo abbia fatto», dice il fratello della vittima spiegando che forse erano due le persone che hanno agito lanciando della benzina. Poi la vittima dell'aggressione ha perso i sensi. A scatenare il tutto una lite precedente con un uomo del posto.

Nel suo racconto anche i drammatici momenti successivi al fatto con Nicola Liguori ha cercato di togliersi i vestiti di dosso e si è poi trascinato fino all'abitazione della mamma. Poi il trasporto in ospedale. Ora si trova a Bari «in fin di vita», per lui «speriamo solo in un miracolo». Dopo la confidenza raccolta dal fratello, Biagio annuncia che si recherà in commissariato per sporgere denuncia. 

Video


Ultimo aggiornamento: Domenica 3 Luglio 2022, 18:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA