Neonato smette di respirare: il carabiniere gli salva la vita

Neonato smette di respirare: il carabiniere gli salva la vita

Il neonato smette di respirare, ma il carabiniere gli salva la vita. Non appena i genitori hanno visto che il figlio di sei mesi ha smesso di respirare, presi dal panico, sono scesi in strada a chiedere aiuto. Fortunatamente alla scena avevano assistito i carabinieri di Gavoi, in provincia di Nuoro, e un militare è andato in soccorso del piccolo.

 

Leggi anche > Tragedia in piscina, bambino di 6 anni muore dopo un malore

 

La scena straziante dei genitori in preda al panico è accaduta davanti agli occhi dei carabinieri che sono subito andati in soccorso dei due genitori disperati. Alcuni militari, liberi dal servizio, si sono avvicinati: «Nostro figlio non respira più!».

 

Questa l'appello disperato della madre e del padre che ha subito richiamato l'attenzione dei militari. Il neonato era in braccio al padre, in stato di incoscienza e privo di respiro. Un carabiniere gli ha subito praticato il massaggio cardiaco, proseguendo per 10 minuti fino all'arrivo del 118 e di un medico di base.

 

Il bambino si è ripreso ed è stato trasportato sull'ambulanza all'ospedale San Francesco di Nuoro per tutti gli accertamenti. Il piccolo non è in pericolo di vita e le sue condizioni stanno migliorando, grazie e soprattutto all'intervento tempestivo del carabiniere.

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 18 Luglio 2021, 16:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA