Neonato ricoverato con la pertosse: «I tre fratelli non erano vaccinati». Ha rischiato la vita

Neonato ricoverato con la pertosse: «I tre fratelli non erano vaccinati». Ha rischiato la vita

Paura a Rimini per un neonato, ricoverato d’urgenza in ospedale con la pertosse: secondo quanto riportato dai quotidiani riminesi, il bimbo, che ha due mesi, è stato ricoverato e curato ma fortunatamente non è più in pericolo di vita dopo la terapia antibiotica.

Precipita dal terzo piano: grave un bimbo di 8 anni. «Stava giocando col fratellino»

L’Ausl romagnola avrebbe avviato un’indagine sulla sua famiglia: il bimbo, che è stato poi dimesso ieri, era troppo piccolo per essere vaccinato per la pertosse, ma a quanto pare i suoi tre fratelli più grandi non sarebbero stati mai vaccinati.

L’Ausl dovrebbe offrire ora ai genitori le vaccinazioni (previste dal decreto Lorenzin dello scorso governo), ma se i genitori dovessero rifiutare scatteranno le sanzioni ai loro danni. La vaccinazione per la pertosse è consigliata alle donne in gravidanza proprio per proteggere il neonato nei suoi primi mesi di vita: a Rimini le sanzioni previste dal Comune per i genitori No Vax hanno già raggiunto i 10mila euro.
Ultimo aggiornamento: Giovedì 6 Giugno 2019, 18:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA