Natale, è boom di regali scelti sui social ma nel segno del Made in Italy

Video e Reels per ispirarsi. Con un occhio all'ambiente

Video

Torna di moda il Made in Italy, più supporto dalle piccole imprese e dalle comunità locali e una speciale attenzione per l'impatto ambientale. Nella cornice della campagna Le Idee Migliori Meritano di Essere Scoperte, pensata per dare visibilità alle piccole imprese in un periodo strategico come le feste di Natale, Meta ha analizzato le abitudini di consumo delle persone sui social attraverso uno studio (commissionato a YouGov), che ha coinvolto gli utenti di 33 Paesi tra Europa, Medio Oriente e Africa, compresa l'Italia.

Il 43% dei consumatori italiani sceglie di acquistare da una piccola impresa

I risultati del report sono sorprendenti: sempre più diffusa la tendenza a supportare le comunità locali, con il 43% dei consumatori italiani che sceglie di acquistare da una piccola impresa, una vera e propria rivincita per il Made in Italy. Altro aspetto chiave è la sostenibilità: il 55% afferma di considerare l'impatto ambientale dei prodotti e regali che acquista per le festività natalizie, mentre il 35% apprezza i marchi che si focalizzano sul rispetto del pianeta. Il 30% dei festive shopper apprezza in particolare i marchi che si concentrano su politiche commerciali etiche o corrette.


Durante le festività, i consumatori si dimostrano più aperti alle sorprese inaspettate: un italiano su due trova difficile decidere quali regali fare e si sente più a suo agio con le scoperte spontanee. Il 62% si diverte a scoprire articoli non cercati attivamente e quasi tutti pensano che ciò faciliti gli acquisti: il 92% si dice poi ben disposto a provare un marchio nuovo.


Ma come scegliere i regali? Le app Meta (Facebook, Instagram e WhatsApp) sono il canale principale (45%), che sorpassa i motori di ricerca (36%) e i siti di e-commerce (31%). Tramite queste piattaforme un italiano su cinque (21%) scopre un'attività locale di cui non era a conoscenza, il 62% scopre idee regalo tramite contatti e suggerimenti (il 52% con i contenuti sponsorizzati). Inoltre quasi la metà degli utenti (43%) acquista prodotti scoperti tramite annunci personalizzati.


Poi c'è il capitolo video e Reels: guardare video rappresenta il 50% del tempo trascorso su Facebook, ma sono i Reels il formato in più rapida crescita, che sale al 20% del tempo trascorso dagli utenti su Instagram. Il 35% dei consumatori trova i video utili per trovare ispirazione, mentre il 37% prende in forte considerazione i consigli dei creator su marchi e prodotti. Infine la comunicazione diretta: oltre uno su quattro (26%) utilizza le app di Meta per comunicare con le aziende, e il 53% le ha trovate un mezzo utile per il monitoraggio e la gestione degli ordini (ad esempio resi e rimborsi).
Con la spesa che è tornata ai livelli pre-pandemia, la pianificazione è rimasta cruciale: il 61% pensa che sia fondamentale organizzare in anticipo lo shopping natalizio. E si torna a fare giri nei negozi fisici, anche se restano le abitudini di acquisto digitale, maturate durante la pandemia.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 15 Dicembre 2022, 16:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA